Investire in borsa con prudenza

Massimo Capuano – l’amministratore delegato di Borsa Italiana – durante un convegno sulla “imprenditoria e finanza” ha detto che “gli investitori professionali non hanno bisogno di suggerimenti. Agli investitori individuali invece consiglio prudenza e di affidarsi a consulenti o advisor più adatti in questo momento ad interpretare l’andamento del mercato”.

“Impresa e finanza è un binomio virtuoso che deve però anche essere utilizzato in maniera virtuosa. I mercati finanziari sono abbastanza turbolenti e la volatilità la fa da padrona. Un’impresa che oggi pensa di poter crescere attraverso una quotazione in Borsa inizia un percorso che non si conclude domani ma ha un orizzonte temporale più lungo. Non guardiamo quindi ai mercati che hanno una volatilità temporanea ma ad un orizzonte temporale più lungo”.

“Non è il momento ideale per la quotazione, per motivi di calendario. Negli anni passati le IPO si svolgevano dopo le assemblee di marzo-aprile per quotarsi con il bilancio annuale. Le condizioni del mercato vengono valutate dagli imprenditori insieme agli advisor. Sono scelte che hanno anche un fattore contingente. Oggi abbiamo una pipeline tutt’altro che vuota, interessante. Però le condizioni di mercato in questo momento inducono ad altre riflessioni. Vedremo lo sviluppo delle Ipo quest’anno quando arriveranno momenti in generale più fruttuosi”.

La prudenza e la lungimiranza nel settore degli investimenti finanziari è una delle chiavi del successo di un buon investimento. Programmare gli investimenti in maniera intelligente è doveroso.

E’ importante avere un approccio corretto per affrontare i mercati finanziari preparati e con consapevolezza per cogliere le migliori opportunità e per evitare forti perdite.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *