Azionariato e azioni Citigroup Inc

L’emirato di Abu Dhabi intende investire in Citigroup potendo diventare primo azionista di Citigroup superando Capital Group e Alwaleed bin Talal – milardario saudita.

In particolare sembra voglia acquistare fino al 4,9% della banca americana come è stato annunciato con un comunicato dalla medesima.

L’ADIA – Abu Dhabi Investment Autority – investirà quindi fino a circa 7,5 miliardi di dollari in una delle più prestigiose banche d’affari al mondo. Più precisamente potrà acquistare fino a 235,6 milioni di azioni Citigroup.

Abu Dhabi Investment Authority non parteciperà al management o alla governance di Citigroup, non avrà speciali diritti di voto così come non avrà il diritto di designare alcun rappresentante nel board.
Ogni “unità di capitale” è convertibile in un’azione Citigroup a prezzi che variano da 31,83 dollari a 37,24 dollari: l’azione Citigroup ieri ha chiuso a $ 30,70.

Si ricorda che il titolo azionario Citigroup Inc negli anni ‘80 ha quotato anche con valori vicino a 1 dollaro. Dagli anni ‘90 in poi il titolo Citigroup Inc è salito in maniera decisa con quotazioni che alcuni anni fa si sono avvicinate a 60 dollari. Al 26 novembre 2007, nell’ultimo anno le azioni sono oscillate da un massimo di 57 dollari a un minimo di 29,75 dollari di ieri lunedì 26 settembre 2007 con volumi superiori a 110 milioni di azioni rispetto ad una media a 3 mesi di circa 64 milioni di volumi di azioni scambiate al giorno.

Il Manager Win Bischoff di Citigroup ha detto che l’operazione condotta da uno dei principali e più sofisticati investitori di equity del mondo fornirà a Citigroup nuovi capitali per perseguire nuove opportunità di crescita nel suo business.

Dalle operazioni in corso sembrerebbe che a certe quotazioni azionarie l’interesse di investimento in azioni delle principali banche e società del mondo possa essere considerato interessante.

Da non sottovalutare inoltre che oltre alla debolezza delle azioni Citigroup Inc che in un anno dal massimo al minimo hanno perso quasi il 50% del valore e considerando inoltre la debolezza del dollaro arrivato vicino alla quota psicologica di cambio euro/dollaro di 1,50 probabilmente alcuni investimenti in azioni potrebbero riservare nel tempo alcune soddisfazioni non irrilevanti.

Probabilmente la situazione che si è creata intorno a Citigroup Inc sarà degna di qualche riflessione sulla congruità delle valutazioni espresse in borsa di molte azioni.

Proprio recentemente Warren Buffet con il suo Berkshire Hathaway ha giudicato interessanti le quotazioni azionarie del comparto auto e delle banche che di recente hanno particolarmente sofferto a causa del problema legato ai mutui subprime che ha colpito l’economia e la finanza mondiale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *